0881 61 78 25

Contatta i nostri esperti

MENU

Songkran: capodanno Thai e Festival dell’acqua.

Songkran: capodanno Thai e Festival dell’acqua

Scritto da: , lunedì - 03 aprile, 2017

Ogni anno dal 13 Aprile fino al 15 Aprile (anche se occasionalmente i festeggiamenti possono continuare fino al 16) cade il capodanno Thai.
E’ principalmente una festa religiosa che segna l’inizio dell’anno buddista, e per i tradizionalisti rimane tale, mentre ha assunto per molti altri un senso molto più moderno e festaiolo, conosciuto anche come Festival dell’acqua (Water Festival). Battaglie a colpi di gavettoni e pistole ad acqua, sfilate di carri floreali, parate con le statue di Buddha e grandi creazioni di pagode di sabbia: sono questi gli ingredienti del Songkran. Tra le strade vengono organizzati banchetti golosi, e le persone si lasciano andare al divertimento, spruzzandosi acqua in segno di rinnovamento. Un elemento, questo dell’acqua, molto importante per la popolazione della Thailandia, perché da sempre, sono i fiumi e le frequenti piogge a garantire alla gente del posto riso e pesce in abbondanza.

Il giorno della vigilia si tengono le pulizie delle case, mentre il giorno 13 i credenti aprono i festeggiamenti alla mattina con la processione al tempio (Wat) del villaggio per portare le offerte ai monaci, disposti in piedi attorno ad un lungo tavolo e con le ciotole allineate pronte a ricevere frutta, dolci e riso.
Il pomeriggio è dedicato alla cerimonia di purificazione dell’immagine del Buddha, dopo la quale si può dare inizio alla festa del versamento dell’acqua. I più giovani omaggiano, versando rispettosamente nel palmo delle mani degli anziani e dei loro cari acqua profumata. Di seguito li aiutano poi ad asciugarsi e indossare abiti freschi e puliti con cui celebrare il nuovo anno in maniera degna.

Il rito dell’acqua nasce anticamente proprio per rendere omaggio e onorare gli anziani. Si crede infatti che raccogliendo l’acqua che è stata cosparsa sulle immagini dei Buddha e versandola sulle mani degli anziani come acqua benedetta, si dia loro fortuna. Al giorno d’oggi, il festival è maggiormente conosciuto per il divertimento piuttosto che per gli aspetti spirituali e religiosi; tra i giovani i giochi d’acqua e gli spruzzi sono un modo per alleviare la grande arsura del mese di aprile, il mese più caldo in Thailandia.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi il post sui social