0881 61 78 25

Contatta i nostri esperti

MENU

Tenerife: mare, spiagge e movida.

Tenerife: mare, spiagge e movida

Scritto da: , domenica - 09 aprile, 2017

Sud di Tenerife: tra mare e spiagge di sabbia nera

Il cuore della movida nelle isole Canarie

Tenerife è un’isola dell’Oceano Atlantico amatissima dai turisti di tutto il mondo: appartiene alla Comunità autonoma delle Isole Canarie e con La Palma, La Gomera e El Hierro forma la provincia di Santa Cruz de Tenerife. Sebbene la capitale, Santa Cruz, si trovi nella parte settentrionale dell’isola, è il sud dell’isola a essere preso d’assalto ogni anno da tantissimi turisti nel periodo estivo: merito delle bellissime spiagge con la sabbia nera di origine vulcanica, caratteristica che accomuna quasi tutte le spiagge dell’isola, fatta eccezione per quella di “Las Teresitas”, con la sabbia dorata importata dal deserto del Sahara.

Lungo tutta la zona meridionale è possibile godere di una vasta scelta di alberghi e villaggi turistici: il punto senza dubbio più famoso è quello di Los Cristianos, che vanta una storia antichissima risalente al sedicesimo secolo e un boom legato ai primi anni del Novecento.

In un primo periodo il turismo nella parte sud dell’isola di Tenerife era legato principalmente alla popolazione svedese, negli ultimi anni, invece, grazie anche alla presenza di un aeroporto internazionale, sono approdati turisti da ogni parte del mondo. Il periodo migliore per visitare questa parte dell’isola è l’estate, durante la quale la pioggia è una rarità assoluta.

Per raggiungere l’isola è sufficiente atterrare all’aeroporto di Tenerife Sud (Tfs), conosciuto anche come aeroporto di Reina Sofia, il secondo delle isole Canarie, dopo Las Palmas de Gran Canaria, che collega l’isola alle maggiori destinazioni di tutta Europa.

Tantissimi sono i luoghi naturali del sud di Tenerife che vale la pena di visitare, dalle belle spiagge, attrazioni principali dell’isola, al borgo pittoresco de Los Gigantes, conosciuto per le tre scogliere omonime, dal Puerto Santiago con le sue belle viste mozzafiato al Parco Nazionale del Monte Teide, situato ai piedi dell’omonimo ponte con i suoi incredibili scenari paesaggistici. Non vanno dimenticate, inoltre, le piramidi di Guimar, a sud est di Tenerife, sulla cui origine esistono solo leggende. Se avete tempo a disposizione è possibile fare qualche gita fuori porta nelle altre isole, come La Gomera, El Hierro e La Palma, centri naturali bellissimi, meno conosciute dal turismo di massa.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi il post sui social