0881 61 78 25

Contatta i nostri esperti

MENU

Castelfiorentino, tra storia e leggenda.

Castelfiorentino, tra storia e leggenda

Scritto da: , sabato - 01 Ottobre, 2016

Le bellezze della Puglia non smettono mai di stupirci. Oltre ad essere una regione incredibilmente attraente per i turisti innamorati del mare del Salento e dei paesaggi mozzafiato del Gargano, la Puglia rappresenta anche una delle più importanti culle della cultura e della storia del nostro paese. Avete mai sentito parlare di un certo Federico II di Svevia? Ebbene, il celeberrimo imperatore, il nostro puer Apuliae, oltre ad aver eretto Foggia a capitale del suo impero e ad aver disseminato il Tavoliere con le sue magnifiche roccaforti, ha reso celebre il luogo della sua morte: Castelfiorentino.

Al centro dell’attenzione di storici e archeologi, i resti dell’antico abitato di Fiorentino si trovano a 9 km da Torremaggiore.

Il 13 dicembre del 1250 Federico II venne colto da un improvviso attacco di dissenteria mentre era impegnato in una battuta di caccia nelle campagne della Capitanata. Fare ritorno a Foggia era impensabile, così venne trasferito nella più vicina tenuta di Castelfiorentino. In quello che di lì a breve sarebbe diventato il suo letto di morte apprese la notizia di trovarsi vicino ad una porta con battenti di ferro: la profezia dell’astrologo di corte si stava avverando! Quest’ultimo, infatti, aveva predetto che l’imperatore sarebbe spirato  “… vicino la porta di ferro, in un luogo il cui nome sarà formato dalla parola fiore…”.

Castelfiorentino ha conquistato l’ottavo posto del censimento 2014 del FAI su “I luoghi del cuore”. Si tratta di una lista redatta dall’organizzazione “Fondo Ambiente Italiano” sui luoghi italiani di particolare interesse storico, culturale, naturalistico, che vanno pertanto preservati, tutelati e, se possibile, valorizzati. La presentazione del progetto finalizzato alla valorizzazione del sito archeologico, compresi percorsi di visita guidata, purtroppo non è andata a buon fine  per mancanza di fondi. Un vero peccato vista e considerata l’importanza storica del sito.

Noi comunque vi consigliamo caldamente la visita del posto, per immergervi in una atmosfera carica di mistero e per riscoprire le radici dell’intero popolo pugliese.

castel-fiorentino-foggia

 

Condividi il post sui social